SCUOLA E ISTITUZIONI ORIENTANO I PASSI DI NOI GIOVANI

Lo scorso 6 giugno, presso la Questura di Taranto si è svolto l’evento conclusivo di un PCTO, che ha visto noi alunni della classe 4^Aes impegnati per ben 60 ore in un percorso sviluppatosi in collaborazione con la Polizia di Stato. Nel corso dell’evento abbiamo presentato un cortometraggio da noi realizzato al fine di rappresentare i momenti salienti del percorso che ci ha visti protagonisti di un singolare progetto di cooperazione tra scuola e istituzioni. Questa esperienza si è articolata in due fasi, entrambe importanti: la prima è stata di formazione teorica in aula, e ha previsto il confronto diretto, tramite collegamenti on line,  con associazioni esterne che si occupano della rieducazione e del reinserimento nella società di soggetti che hanno commesso dei reati; la seconda parte, più pratica, ci ha visti direttamente impegnati in Questura, negli spazi della Caserma D’Oria e ci ha resi protagonisti di un’azione di informazione e sensibilizzazione sociale su tematiche diverse, come ad esempio le violenze domestiche.

Abbiamo avuto l’onore di collaborare con la Polizia di Stato nei giorni 25 novembre (Giornata Internazionale contro la violenza sulle donne) e 8 marzo (Giornata Internazionale dei diritti della donna). Nel corso di queste giornate, un camper della Polizia di Stato ha offerto nella centrale Piazza Immacolata un servizio relativo al particolare ambito, finalizzato alla raccolta di eventuali denunce e testimonianze da parte dei cittadini. Noi alunni del Vittorino da Feltre, abbiamo partecipato in modo attivo alla sensibilizzazione sulle tematiche inerenti alle giornate di celebrazione, difatti abbiamo distribuito dei volantini realizzati dalla Polizia di Stato nell’ambito della campagna “Questo non è amore”, contenenti numeri utili per emergenze e supporto a cui poter chiamare in caso di necessità. I cittadini si sono mostrati molto interessati. Tra entusiasmo e sorpresa siamo riusciti a coinvolgere più di trecento persone.

Abbiamo inoltre realizzato una serie di interviste sull’importanza della collaborazione tra scuola e forze di polizia, nonché della formazione dei giovani sui temi della legalità, della giustizia per la costruzione di una società libera e sicura.

Per noi studenti è stata un’esperienza molto educativa e gratificante collaborare in modo fattivo con la Polizia, che ci ha permesso di sentirci soggetti attivi, socialmente utili.

Questo percorso di alternanza scuola lavoro ci ha fatto crescere sia come studenti sia come cittadini. Abbiamo conosciuto realtà e punti di vista differenti, che ci hanno aperto la mente su tematiche importantissime come la giustizia riparativa e il rapporto cittadino-poliziotto. Tutto questo è stato reso possibile dal Questore di Taranto Dott. Massimo Gambino, dalla nostra Dirigente Scolastica Prof.ssa Alessandra Larizza, dalla tutor esterna della Questura di Taranto Dott.ssa Ilaria Grippa e dalla nostra tutor interna Prof.ssa Cinzia Serrani e per questo saremo loro sempre grati.                                                        Giorgia Ingusci – 4^Aes